Simeone fa tris, il Napoli crolla; -4 a tre dalla fine

La Fiorentina vince 3-0 contro gli azzurri, stanchi e psicologicamente condizionati dalla vittoria della Juventus a Milano. Il sogno scudetto sembra svanire in un bizzarro pomeriggio di fine aprile dopo una gara iniziata male e finita in disfatta. All’Artemio Franchi Stefano Pioli, ”bestia nera” del Napoli, schiera i viola col 4-3-2-1 con Sportiello, Laurini, Pezzella, Milenkovic, Biraghi, Veretout, Badelj, Benassi, Saponara, Chiesa e Simeone. Maurizio Sarri replica col 4-3-3 con Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Mertens e Insigne. Al fischio di Mazzoleni gli ospiti vengono subito aggrediti dai fiorentini, a caccia di punti e di gloria. Al 6′ minuto Koulibaly si lascia sorprendere in velocità da Simeone e allungando la gamba commette fallo da ultimo uomo. Mazzoleni prima fischia il rigore poi, grazie all’intervento del Var, si accorge che il fallo è fuori area e accorda la punizione ma espelle il difensore.


Per gli ospiti è un colpo molto più duro del penalty, il Napoli deve giocare tutta la partita in dieci contro undici e senza l’eroe di Torino.
Gli azzurri accusano il colpo ma al 9′ Reina si oppone al tiro di Biraghi sugli sviluppi della punizione.
Sarri smonta il centrocampo e al 10′ fa entrare Tonelli per Jorginho. Gli azzurri non riescono a giocare e al 34′, con un’incursione in area di Simeone arriva il gol della Fiorentina con Reina che si fa passare la palla sotto le gambe.
Al 38′ il portiere blocca poi un tiro di destro di Saponara e ferma Chiesa sul finire del primo tempo durante il quale il Napoli risulta non pervenuto.


La ripresa si apre con un tiro, al 50′, di sinistro al volo di Mertens a chiusura di una bella azione in velocità. Sportiello blocca.
Al 55′ calcia Veretout e il pallond va fuori. Gli attacchi viola proseguono e, dopo sue minuti, una girata di Chiesa è deviata via da Reina. Sarri sa che deve fare qualcosa per scuotere i suoi e al 58′ mette Milik per Mertens e Zielinski per Hamsik. Al 62′ entra Bruno Gaspar per l’ammonito Laurini, Pioli non vuol correre rischi.
Al 62′ arriva il seconddo gol della Fiorentina con Simeone che segna in mischia il 2-0.
La partita è praticamente chiusa e procede tra cartellini gialli e occasioni mancate.
Al 74′ – entra Heysseric per Saponara e all’83’ entra Cristoforo per Badelj.
La disfatta partenopea si completa al 93′ col terzo gol della Fiorentina ancora con lo scatenato Simeone in contropiede, è tripletta e 3-0.
Per il Napoli cala il sipario.

IL TABELLINO:

Fiorentina-Napoli 3-0

FIORENTINA (4-3-2-1) Sportiello; Laurini (dal 17′ s.t. Bruno Gaspar), Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Veretout, Badelj (dal 38′ s.t. Cristoforo), Benassi; Chiesa, Saponara (dal 30′ s.t. Eysseric); Simeone. (Brancolini, Cerofolini, Ranieri, Hristov, Olivera, Gil Dias, Falcinelli, Thereau). All.: Pioli.
NAPOLI (4-3-3) Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho (dal 10′ Tonelli), Hamsik (dal 13′ s.t. Zielinski); Callejon, Mertens (dal 13′ s.t. Milik), Insigne. (Rafael, Sepe, Maggio, Milic, Chiriches, Machach, Rog, Ounas, Diawara). All.: Sarri.
MARCATORI al 34′ p.t., al 17′ s.t. e al 48′ s.t. Simeone
ARBITRO Mazzoleni di Bergamo.
NOTE Spettatori 40mila circa. Espulso all’8′ Koulibaly per fallo su chiara occasione da gol. Ammoniti: Laurini, Albiol, Callejon, Badelj, Milik, Insigne, Eysseric, Mario Rui. Angoli: 3-2 per la Fiorentina. Recupero: 2’+1′, 3′.
Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime news

Potrebbe interessarti

In evidenza

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com