Napoli-Sampdoria 2-0, Mertens è in grande spolvero

Gli azzurri esordiscono al San Paolo con una vittoria che consente ai partenopei di avvicinarsi alla Juventus, arenatasi a Firenze sullo 0-0.
Nel secondo anticipo della Terza giornata di Serie A il Napoli batte 2-0 la Sampdoria che resta ferma a zero punti in classifica. Carlo Ancelotti si affida ad un 4-4-2 con Meret, Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui, Callejon, Elmas, Fabian Ruiz, Zielinski, Lozano e Mertens. Eusebio Di Francesco opta per il 3-4-1-2 con Audero, Regini, Murillo, Ferrari, Bereszynski, Ekdal, Linetty, Murru, Caprari, Quagliarella Rigoni. La partita inizia col Napoli all’attacco, al 4′ c’è uno scatto di Lozano ma Audero salva in uscita.
Subito dopo un tiro di sinistro di Fabian Ruiz è bloccato dal portiere ospite.
La Samp replica al 9′ con una girata in area di Ferrari. Un gran riflesso di Meret sventa la minaccia.
Al 13′ il Napoli passa in vantaggio con Mertens che scarica in porta un pallone messo al centro da Di Lorenzo.
La catena di destra funziona bene e gli ospiti soffrono.
Sbloccato il risultato, i partenopei affondano i colpi.
A metà campo Elmas brilla ed è pericoloso anche con inserimenti e spunti personali.
Al 16′ il macedone penetra in area e calcia ma il suo diagonale esce fuori.
Immediatamente dopo prova il tiro Lozano e la palla sfiora il palo.
Il pubblico del San Paolo si diverte e applaude.
Mertens è scatenato, si fa largo, prepara il tiro e calcia, la palla sbatte all’incrocio dei pali.
Trema la traversa della porta doriana ma al 19′ tremano pure i tifosi azzurri: il Napoli becca una clamorosa ripartenza ma una strepitosa uscita di Meret ferma Rigoni a un passo dal pareggio.
La Samp è viva e prende coraggio.
Al 25′ una girata di Quagliarella va fuori di poco.
Al 44′ è sempre il grande ex a tentare il tiro ma la palla esce e si chiude così il primo tempo.
Nella ripresa, al 51′, un gran numero di Elmas consente al centrocampista di arrivare a tu per tu con Audero che intercetta il destro secco dell’azzurro.
Al 65′ Ancelotti fa esordire Llorente che prende il posto di Lozano.
Anche Di Francesco cambia e al 66′ mette dentro Leris per Regini.
Al 67′ il Napoli raddoppia con Mertens servito proprio da Llorente.
Qualche attimo di attesa per un controllo del Var fa sussultare il pubblico ma la posizione dello spagnolo è regolare e la doppietta del belga diventa così ufficiale.
Sotto di due, gli ospiti tentano di mischiare le carte e al 68′ entra un altro ex, Gabbiadini, che rileva Caprari.
Al 70′ uno splendido tiro al volo di Callejon esalta le doti di Audero che tiene in partita i blucerchiati.
Ancelotti stimola i suoi e al 75′ cambia modulo, entra Insigne ed esce Elmas.
Il Napoli è superoffensivo con Fabian e Zielinski a centrocampo e tre attaccanti alle spalle di Llorente.
Di Francesco risponde al 79′ facendo entrare De Paoli per Rigoni.
L’ovazione per “Ciro”, uomo partita e bomber azzurro arriva all’81’; entra Younes e lascia il campo l’applauditissimo Mertens.
All’82’ un sinistro di Gabbiadini termina alto e, all’83’, un destro a giro di Insigne va fuori di un soffio.
L’ultimo squillo è ancora di Lorenzo.
All’87’ un tocco sotto di Insigne in area impegna ancora il bravo Audero.
Dopo quattro minuti di recupero la partita finisce col successo azzurro che mette entusiasmo nell’ambiente partenopeo in vista della grande sfida di martedì contro i Campioni d’Europa. Il Napoli ha qualche dettaglio da limare ma le premesse sono positive, la squadra sembra pronta e carica per affrontare il Liverpool, primo avversario del percorso in Champions.

IL TABELLINO:

Napoli-Sampdoria 2-0

Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Elmas (75′ Insigne), Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano (65′ Llorente), Mertens (80′ Younes). A disp: Ospina, Karnezis, Manolas, Ghoulam, Malcuit, Luperto, Allan, Gaetano. All.: Carlo Ancelotti

Sampdoria (3-4-1-2): Audero; Regini (66′ Leris), Murillo, Ferrari; Bereszynski, Ekdal, Linetty, Murru; Caprari (68′ Gabbiadini); Quagliarella, Rigoni (79′ Depaoli). A disp: Seculin, Falcone, Chabot, Colley, Augello, Thorsby, Barreto, Ramirez, Bonazzoli. All.: Eusebio Di Francesco

Arbitro: Federico La Penna (Roma)

Marcatori: 13′, 67′ Mertens (N)

Ammoniti: Maksimovic, Fabian Ruiz (N) Ferrari, Caprari (S).

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime news

Potrebbe interessarti

In evidenza

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com