Napoli-Benevento 2-0, Mertens torna e colpisce

Risulta decisivo il rientro del belga nella formazione titolare dei partenopei che battono i sanniti e si aggiudicano il derby agganciando la Lazio in classifica.
Nel primo posticipo della Ventiquattresima giornata il Napoli vince 2-0 contro il Benevento e riscatta l’eliminazione dall’Europa League con tre punti fondamentali nella rincorsa al quarto posto.
Al Maradona Gattuso schiera i suoi con quello che si dimostra essere un 4-2-3-1 con Meret in porta, Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Ghoulam a comporre la difesa, Bakayoko e Fabian Ruiz davanti alla retroguardia e Politano, Zielinski e Insigne a sostegno di Mertens.
Inzaghi, squalificato e posizionato in tribuna centrale, schiera i giallorossi col 4-3-2-1 con Montipò, Depaoli, Tuia, Barba, Foulon, Viola, Schiattarella, Hetemaj, Caprari, Ionita e Lapadula.
In panchina guida gli ospiti D’Angelo, ex difensore dei napoletani.
Al fischio di Abisso i padroni di casa prendono in mano le redini del gioco e al 14′ liberano Fabian alla conclusione ma Montipò blocca il pallone.
Al 19′ prova il tiro Zielinski, Montipò è ancora attento.
Al 23′ Mertens da destra prova il tiro da lontano e il pallone finisce alto di poco.
Al 29′ un inserimento di Zielinski costringe un difensore al salvataggio proprio davanti a Montipò.
Il Napoli raccoglie i frutti dei suoi attacchi al 34′ quando Mertens devia in rete un pallone servitogli da Ghoulam e porta in vantaggio i suoi.
Sbloccato il punteggio, gli azzurri raddoppiano al 37′ con Zielinski ma il gol, bellissimo, è annullato per fuorigioco di Insigne
Al 39′ si fa vivo il Benevento su calcio d’angolo direttamente in porta di Viola, è bravo Meret a deviare.
La ripresa comincia con Roberto Insigne in campo per Schiattarella a partire dal 46′; Inzaghi si sbilancia.
Al 54′ un sinistro di Fabian finisce fuori.
Il Napoli non brilla ma ha il controllo della gara e al 63′ un destro piazzato sul palo lungo di Insigne esce fuori di poco.
Inzaghi cambia ancora al 64′ e inserisce Sau per Caprari e Letizia per Foulon.
Al 66′ arriva il gol del raddoppio azzurro: Insigne crossa sul secondo palo, Politano si inserisce e deposita la palla in rete con un colpo di fianco.
Al 70′ entra Gaich per Lapadula.
Il Napoli potrebbe fare tris al 75′ con un colpo di testa di Koulibaly da buona posizione ma la palla esce.
All’81’ viene espulso Koulibaly per doppia ammonizione, il difensore commette un fallo ingenuo nel tentativo di recuperare il pallone.
Gattuso ricorre ai cambi e all’82’ mette Maksimovic facendo uscire Zielinski e sostituisce Mertens con Elmas mentre il Benevento inserisce Moncini per Ionita.
La gara non ha più spunti da offrire, all’85’ rientra in campo Hysaj in luogo di Politano.
L’ultimo sussulto è il tiro di Letizia all’89’ bloccato da Meret.
Gli azzurri possono, così, festeggiare i tre punti e proiettarsi alla prossima sfida con maggiore serenità.
Mercoledì c’è il turno infrasettimanale e si gioca Sassuolo-Napoli.
 
IL TABELLINO:
 
Napoli-Benevento 2-0
 
Napoli (4-2-3-1) – Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam; Fabian Ruiz, Bakayoko; Politano (85′ Hysaj), Zielinski (83′ Maksimovic), L. Insigne; Mertens (82′ Elmas). A disp: Contini, Ospina, Mario Rui, Zedadka, Demme, Labriola, Lobotka, Cioffi, D’Agostino. All.: Gennaro Gattuso
 
Benevento (4-3-2-1) – Montipò; Depaoli, Tuia, Barba, Foulon (64′ Letizia); Viola, Schiattarella (46′ R. Insigne), Hetemaj; Caprari (64′ Sau), Ionita (82′ Moncini); Lapadula (70′ Gaich). A disp: Manfredini, Lucatelli, Caldirola, Pastina, Dabo, Tello, Di Serio. All.: Filippo Inzaghi (in panchina Maurizio D’Angelo)
 
Arbitro: Rosario Abisso (Palermo)
 
Marcatori: 34′ Mertens (N), 66′ Politano
 
Ammoniti: Koulibaly, Di Lorenzo, Barba, Hetemaj (B)
 
Espulso: al 81′ Koulibaly (N).
Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime news

Potrebbe interessarti

In evidenza

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com